Seleziona una pagina

Oggi le aziende per rimanere sul mercato devono essere in grado di anticipare il cambiamento scaturito dal digitale. Ma sappiamo bene che il digitale è vasto e per governarlo serve qualcuno in grado di guidare tutti gli attori in azienda.
Per questo motivo prima all’estero e ora in Italia, le aziende stanno inserendo la figura del Chief Digital Officer.
Si tratta di un alto dirigente, che fa capo al CEO dell’azienda e si occupa di gestire la crescita digitale in tutti i suoi aspetti, coinvolgendo anche tutti i dipendenti.
Inizialmente il CDO entra in azienda, riprende i mano i processi ottimizzandoli con gli strumenti digitali, passa poi all’implementazioni di strategie di sales e marketing per poi proseguire verso temi digitali più complessi.
Si parte da sales e marketing perché sono misurabili e danno risultati sul breve periodo, in questo modo si crea commitment da parte di tutti i membri dell’azienda. Sappiamo bene quanto coinvolgere tutto il personale sia una delle sfide più grandi in quanto il cambiamento interno è sempre delicato.
è importante capire che non basta conoscere il digitale per ricoprire questo ruolo, bisogna avere una visione di insieme globale su quelli che sono i processi aziendali e digitali, per questo motivo il CDO è orientato al raggiungimento di risultati di business come l’aumento del fatturato attraverso gli strumenti digitali o l’apertura di nuovi mercati esteri attivabile con la rete di vendita online.

Cosa sta succedendo e perché si sente la necessità di una figura di questo tipo? Mentre il cambiamento tecnologico sta seguendo un ritmo esponenziale, le aziende si evolvono a ritmi decisamente più lenti generando un crescente divario.
è quindi necessario avere dalla propria parte una persona sempre attiva, in grado di colmare questo divario pensando a come sfruttare il digitale per aumentare i ricavi.