Seleziona una pagina

Quando si tratta di vendere ciò che funzionava prima di internet, ora non funziona più.
Viviamo online e non vogliamo più essere interrotti da messaggi commerciali e telefonate non richieste però tutti noi cerchiamo online risoluzioni immediate a qualsiasi problema.

Facebook, Linkedin, Amazon, Google sono i luoghi dove oggi avvengono le vendite.
Secondo una ricerca di Google le persone prima di fare un acquisto arrivano al 70-80% di conoscenza di un prodotto e si recano quindi dal venditore già con le idee chiare.

Prima di internet succedeva che l’imprenditore attendeva l’arrivo del commerciale per scoprire le novità del mercato e in questo modo il commerciale aveva in mano la situazione.
Oggi Grazie ad internet siamo tutti più informati rispetto al passato, inoltre l’84% del processo di acquisto avviene online, questo cambia tutto, sposta il potere decisionale dalle mani dei venditori a quelle dei compratori.

Cosa fare quindi?

Le aziende devono fornire valore attraverso approfondimenti, condividendo competenze e offrendo soluzioni ai problemi dei consumatori attraverso la creazione o la condivisione di contenuti.
I venditori devono sfruttare la capacità di internet per sviluppare relazioni più profonde rispetto al passato favorendo così le vendite e devono trasformarsi in consulenti fidati in grado di offrire informazioni sempre più specifiche rispetto a quelle che un utente può trovare online in pochi istanti.

L’adozione di questo metodo di vendita ha dimostrato di generare circa il 40% di contatti più qualificati rispetto a un approccio di chiamata a freddo più tradizionale. Inoltre, le relazioni costruite saranno autentiche e durature nel tempo.

è importante comprendere che si tratta di una pratica da adottare costantemente, partendo da un cambio di mindset aziendale interno, come sempre.